Per le colleghe in pensione a.s. 2020-2021

Maria Antonietta Ambrosi  Docente di Scienze dei corsi D ed E, amata e stimata dai colleghi e dagli studenti per le innate doti di cortesia e di affabilità, per la sua capacità di mediazione e di accoglienza Maria Antonietta Ambrosi ha animato con dolcezza i dibattiti dei suoi consigli di classe, evidenziando profonda deontologia professionale ed etica comportamentale in favore di un’educazione e una formazione che parta dalle peculiarità di ciascuno studente. Garbo e misura sono il segno distintivo della sua permanenza nel nostro Liceo che ha sempre potuto contare sulla sua disponibilità e spirito di abnegazione, qualità che hanno determinato sempre un rapporto positivo con i suoi allievi. A lei l’augurio affettuosissimo di un futuro spensierato insieme alla sua famiglia, da affrontare con la serenità che è capace di infondere in tutti coloro che hanno il piacere di incontrarla. 

Clelia Iacobone   Appassionata animatrice della vita culturale del Liceo e della realtà cittadina, Clelia Iacobone è stata un elemento di spicco della sezione F, del Dipartimento di Lettere e dell’intera scuola, che ha sempre visto in lei un punto di riferimento, critico e originale, nella elaborazione di progetti extracurricolari di forte spessore. Ha costantemente dato il suo valido e solido contributo nel porre le basi ad  attività di ampio respiro intellettuale quali l’Alternanza Scuola Lavoro o  il premio Marilena Di Bari - per citarne solo alcune- che non hanno mai costituito per lei un mero impegno burocratico, ma un’occasione imperdibile di educazione e di stimolo per i suoi ragazzi, travolti dal suo entusiasmo e dalla sua passione per la ricerca e per il sapere, vissuti sempre con rigore e con un approccio scientifico di inestimabile valore. Per tutti noi è stata e rimarrà un’amica, un sostegno e un conforto, con la sua inconfondibile allegria, con la sua arguta ironia e con quel tocco di leggerezza che sono la cifra di lettura del suo fascino.  A lei il nostro Liceo deve molto perché ha incarnato quanto di più nobile la funzione docente rappresenti o dovrebbe rappresentare nella nostra società! A lei l’augurio di esplorare il mondo, attraverso viaggi e studi, con la freschezza che ha sempre contraddistinto i suoi interventi, che senza dubbio, attraverso lectio magistralis, non mancheranno ai suoi studenti. A presto, Clelia!

 Lucia Idra  Docente di Lettere dei corsi G ed H, riservata e coltissima, Lucia Idra ha affrontato il lavoro di insegnante con rigore e serietà, trasmettendo ai suoi allievi l’importanza dell’impegno civile e del sentirsi parte di una Comunità multiculturale, distinguendosi anche nella pratica del volontariato. Ha sempre coltivato la sua grande passione per la danza, alla quale probabilmente avrebbe voluto dedicare il suo percorso lavorativo, ma nonostante scelte di vita diverse, ha perseverato tenacemente nel suo interesse artistico, al quale si è dedicata con energia e amore. Affascinata dai viaggi ha attraversato parte del mondo mai da turista, ma sempre spinta da una vivace curiosità intellettuale che l’ha costantemente portata ad incontrare l’altro sul terreno paritetico della diversità e dell’alterità, esplorati con lo sguardo di un animo puro e sincero.  A lei, che ama la natura e gli ambienti incontaminati, l’augurio di continuare a cogliere, con la freschezza che ha sempre contraddistinto il suo vissuto, la bellezza del creato, in compagnia delle sue amate figlie!!!

 Anna Pia Melfi  Bravissima, bella ed elegante,  la nostra amata Anna Pia Melfi ha colorato le giornate del Fermi con la sua grazia e leggiadria che hanno conquistato gli alunni dei corsi C e M e i colleghi dell’Istituto. Sempre disponibile a mettersi in gioco, ha costantemente dato prova di grande forza e coraggio, non risparmiandosi mai e dando il meglio di sé in ogni circostanza. Dotata di una vivace curiosità intellettuale ha viaggiato per il mondo, arricchendo il proprio bagaglio culturale e trasferendo nei contatti quotidiani la ricchezza della sua esperienza di donna e docente pienamente realizzata, sempre pronta a prendersi cura degli altri, a scrutarne e a coglierne la profondità d’animo, ad incoraggiare tutti. A lei, dotata di acume e passione ineguagliabili, un abbraccio affettuosissimo e la certezza che troverà sempre nel nostro Liceo un porto sicuro, connotato da amicizia sincera e sentimenti profondi.

 Antonella Reina E’ un battitore libero, la pasionaria del nostro Istituto, Antonella Reina, dotata di un forte senso di giustizia e di carisma, capace di trascinare nelle sue rivendicazioni sindacali anche i più riottosi dei colleghi perché in grado di trasmettere fiducia con la sua autenticità, con la sua passione, con la chiarezza del suo ineguagliabile eloquio forbito. La profondità della sua cultura e della sua intelligenza ha sempre incusso rispetto e ammirazione nell’interlocutore, ma Antonella ha sapientemente sempre usato la sua capacità di sdrammatizzare, di mettere ciascuno a proprio agio e di ironizzare su ogni evento e persona.  E’ stata una delle colonne portanti del nostro Liceo, nonché del corso I, lasciando costantemente il segno dell’impegno, della coerenza, della dedizione nell’esistenza di chi ha avuto il piacere e l’onore di averla come docente o come collega. E’ un indiscusso esempio di coraggio, di forza intellettuale, di valore, in grado di irradiare intorno a sé la luce della bellezza dell’etica, dell’integrità e della rettitudine, che sono i principi in cui è incardinata la sua testimonianza e il suo percorso di vita e di lavoro. A lei che sarà difficile, se non impossibile, per il nostro Liceo sostituire, l’augurio affettuoso e sincero di coltivare affetti e interessi, continuando ad animare con la musica e il canto -alcuni dei suoi svariati interessi- le serate dei suoi tantissimi amici!

 Alessandra Pasquali  Amatissima docente di Disegno e Storia dell’Arte dei corsi E ed F Alessandra Pasquali ha animato con i toni cristallini della sua voce gli ambienti della nostra scuola, che ha sempre potuto contare sulla sua discrezione e disponibilità, nonché sulla sua capacità di trascinare gli alunni con la sua passione per l’arte e l’architettura. Gli studenti hanno sempre visto in lei un’amica, un punto di riferimento, un rifugio dalla prosaicità e banalità di uno studio meramente nozionistico. Ha sempre incantato alunni e colleghi con la sua bellezza nordica, con quel suo fare fanciullesco che non incute il timore tipico di un docente, ma accoglie con generosità e altruismo quanti entrano nel suo raggio di azione. A lei l’augurio di rimanere a lungo così com’è, perfetta nella dinamica delle relazioni amicali e del suo coinvolgimento emotivo in tutto quella che vorrà porre in essere, che si rivelerà senza ombra di dubbio un successo, in linea con la sua poliedrica personalità! 

Elena Turitto  La più richiesta docente di Matematica e Fisica dell’ultimo ventennio nella nostra scuola, Elena Turitto, ha formato generazioni di ingegneri, ricercatori CNR e fisici del territorio barese, fornendo loro le basi per fulgide carriere e trasmettendo l’amore per le sue discipline nonché il rigore per l’indagine scientifica, affrontata con curiosità intellettuale e con ossequio alla verità. Ha dilettato tutti noi, la cara Elena, anche con le sue doti canore, messe a frutto in esibizioni corali all’interno delle quali la nostra degna discepola di Euterpe si è mescolata ad altre voci, non volendo emergere pur con la sua voce stentorea, in nome di quella uguaglianza delle menti e dei cuori che ha voluto coltivare anche nelle sue classi, pur sapendo di far parte di un’aristocrazia delle intelligenze con il suo acume, la sua sagacia e con il suo ineguagliabile intuito. E’ stata la colonna del corso E, dopo esserlo stata del corso L, nutrendo con il sapere, che non si è mai fermato solo al campo scientifico, tantissimi ragazzi che ritornano quotidianamente per salutarla e per ringraziarla: se non l’avessero incontrata probabilmente la loro vita avrebbe avuto percorsi diversi. I suoi famosi appunti circolano nel nostro Liceo, ma anche fuori, segno dell’incisività del suo insegnamento e dello spessore delle sue spiegazioni. A lei, al termine di un brillante percorso lavorativo, l’augurio di godersi finalmente il tempo a disposizione, nei suoi molteplici interessi, con la freschezza di uno sguardo acuto e vivace nell’esplorazione del mondo.

Ultima modifica il 14-06-2021 da Maria Grazia Tundo